ODONTOTECNICO > SOLUZIONI PER PROTESI CEMENTATA

La pratica dell’odontotecnico è fatta di creatività, estetica, ingegno e armonia. Realizzare manufatti protesici che siano gradevoli, mimetici, funzionali e che al contempo rispondano ad esigenze cliniche ed anatomiche precise, rappresenta la sfida quotidiana più difficile e appassionante. Tradizionalmente il raggiungimento di questo traguardo è reso complesso da geometrie della piattaforma di connessione e delle componenti protesiche che impongono limiti precisi alla progettazione della protesi. Spalle, chamfer, profili implantari divergenti rappresentano vincoli davanti ai quali si deve trovare un compromesso e che circoscrivono le potenzialità per realizzare le strutture protesiche desiderate.

 

Nelle riabilitazioni implantoprotesiche su Prama, la libertà da ogni margine predefinito consente di realizzare i manufatti protesici secondo parametri definiti e stabiliti assieme al proprio clinico senza doversi adattare ai vincoli imposti dalla morfologia dell’impianto o della componente protesica.

 

La possibilità di chiudere la corona protesica a livello del collo implantare, dell’interfaccia di connessione o del pilastro protesico, nonché con chiusura “ibrida”, massimizza le opportunità ampliando il ventaglio di possibilità d’azione e consentendo di realizzare manufatti protesici in armonia con gli elementi naturali residui, con geometrie scelte in libertà e secondo parametri legati esclusivamente all’anatomia, alle esigenze o alle caratteristiche del singolo paziente.

1_SINGOLA-CEMENTATA.jpg

SINGOLA CEMENTATA

3_MULTIPLA-CEMENTATA.jpg

MULTIPLA CEMENTATA